cornetti con mezza sfogliatura cotti in pentola fornetto e wip coperta granny square
















La mia intenzione era quella di creare un cornetto più fedele possibile all'originale quello classico  del bar per intenderci  (e penso di esserci riuscita,) ma molto più semplice a partire dall'impasto  che è fatto a mano e con una semplice farina 00. 
Per quanto riguarda le pieghe ne ho fatte solo due da tre, con solo 125g di burro per questo motivo ho pensato di chiamarla mezza sfogliatura :-) l'effetto è davvero gradevole, fragranti fuori e soffici e alveolati dentro. Sono facili da realizzare li consiglio anche a chi non ha mai impastato un lievitato basta solo metterci un po' di passione!
Sono sicura che avete già tutti gli ingredienti in casa e allora cosa aspettate a provare?

















ingredienti

500g di farina 00
2 uova 
80g di zucchero vanigliato
180g di latte freddo
10g di ldb
40g di burro freddo
una presa di sale
la scorsa grattugiata di un limone



per la sfogliatura

125g di burro ta



per spennellare la superficie

un uovo
un poco di latte
zucchero in grani o di canna



















Sciogliere il lievito di birra nel latte freddo. In una terrina unire la farina (lasciandone da parte un po' per lo spolvero)  lo zucchero, la presa di sale, le uova e il latte, impastare il tutto aiutandosi con le mani o con le spirali delle fruste elettriche,  quando comincia ad amalgamarsi unire il burro freddo grattugiato e la scorsa del limone, impastare fin quando è possibile poi rovesciare sul piano di lavoro (pulire ben bene la terrina con una spatola) spolverato di farina e lavorare fin quando il tutto non sarà ben amalgamato, liscio e non appiccicoso.
Riporre l'impasto a lievitare coperto la pellicola per un ora poi trasferirlo in frigo.
Questo è il momento di preparare il  burro e farlo diventare una sfoglietta che poi verrà piegato insieme all'impasto, sarà merito suo se ogni singola piega rimarrà ben visibile. Ho comprato all'Eurospin un panetto di burro da 125g centrifugato, davvero ottimo ha un sapore leggerissimo. Prendere il burro e inserirlo fra due fogli di carta forno e con il mattarello stenderlo in un rettangolo di circa 20x35 circa il più omogeneo possibile, ripiegare i bordi della carta forno per proteggere il burro dagli odori e riporlo in frigo.



















A questo punto potete decidere se lasciare l'impasto in frigo  per tutta la notte, in caso avete da fare o semplicemente desiderate suddividere il lavoro in due giorni oppure  dopo due ore tirarlo fuori e lasciarlo a ta per circa mezz'ora.


















Tirare fuori il burro dal frigo poco prima di cominciare a lavorare sull'impasto.
Rovesciare l'impasto delicatamente sul piano da lavoro leggermente infarinato, deve essere proprio uno spolvero il sufficiente che si prende con poche dita e si lancia per dare una spolverata appunto :-) non esagerate mai con la farina cambiare la consistenza è facilissimo.














\

  1. Con il mattarello stendere una sfoglia rettangolare, il doppio della larghezza  del burro, l'altezza invece dovrebbe essere all'incirca la stessa, lasciare comunque una cornicetta di un centimetro.
  2. Prendere il burro e staccare il foglio di carta forno solo da un lato con delicatezza, posizionarlo al centro con il lato corto sul lato lungo dell'impasto e farlo aderire, con una mano  tengo il burro in modo tale che non si spezzi  e con l'altra stacca delicatamente la carta.
  3. Chiudere a pacco con la pasta il burro, i lembi si toccano appena non dovrebbero sovrapporsi, sigillare delicatamente. Con il mattarello e facendo una leggera pressione stendo un poco l'impasto e  lo chiudo a portafoglio.  Pacchetto e primo giro fatto :-)
  4. Riporre il pacchetto così composto lasciando i lembi sotto  in frigo coperto da pellicola per circa mezz'ora.
  5. Riprendere l'impasto e posizionare la parte lunga davanti, con il mattarello stenderlo fino a farlo diventare il doppio, chiudere a portafoglio e riporlo con i lembi in sotto in frigo per mezz'ora, secondo giro di pieghe fatto.
















  1. Trascorsa la mezz'ora riprendere il pacchetto e con la parte lunga davanti lo stendo con il mattarello in un rettangolo lungo e stretto alto 7 mm
  2. Tagliare con un coltello ben affilato dei triangoli isosceli, alla base effettuare un piccolo taglio di un centimetro circa.
  3. Arrotolare il triangolo partendo dalla parte più larga,  se necessario appiattire ulteriormente con il mattarello. Nel momento in cui si forma il cornetto allungare la parte più stretta in modo da far fare più giri, far capitare la parte  finale sotto e curvare in avanti i laterali.











Per quanto riguarda la formatura dei cornetti vi consiglio di studiare questo video è spettacolare un vero artista :-)
Una volta formati i cornetti devono lievitare direttamente nella pentola fornetto nel mio caso ho visto che ne entrano 5 lasciando lo spazio sufficiente per la lievitatura (ho messo la base di uno stampo per ciambelloni di quelli con il gancio ricoperto di carta forno)  al raddoppio dopo averli spennellati con un uovo  sbattuto con un poco di latte accendere il fuoco piccolo con la fiamma vivace per i primi 10 minuti, abbassare e procedere fin quando non risulta ben dorato.
Se volete fate come me, una parte dei cornetti una volta formati li ho messi a surgelare, quando ne ho voglia la sera ne tiro fuori la quantità desiderata, li metto nella pentola e copro, la mattina quando mi sveglio sono scongelati e lievitati,  pronti da cuocere ;)
Naturalmente potete cuocere anche in forno, primi dieci minuti a 200 gradi poi a 180 fino a doratura.
















Se invece decidete di cuocerli tutti in una volta potete conservali in una bustina, possono essere  scaldati 5 minuti sempre nella pentola e tornano come appena sfornati.
Il risultato vi stupirà ne sono certa!  














Vi mostro qualche immagine della coperta che sto facendo, mi piace tantissimo ma purtroppo non sono riuscita ad essere costante nel lavorala :-( vorrei finirla al più presto ma ormai credo che se ne parla in autunno..


















Se vi piace la coperta potete realizzarla seguendo il mio tutorial qui potete vedere il risultato finale qui ^^
E' arrivata finalmente la primavera, sono felice di lasciarmi alle spalle un inverno triste che non ha lasciato spazio alla leggerezza che ora invece aspetto a braccia aperte.. 
Buona primavera e buona leggerezza a tutti!












Share:

9 commenti

Monica Fe ha detto...

Giuliana che voglia fanno venire le tue brioche,pensare che ieri avrei avuto il tempo per farle, ma la tua ricetta é giunta solo oggi e poi non avrei avuto il lievito di birra fresco; nel caso si può utilizzare anche quello disidratato e in quale quantità? Comunque proverò a farle senz' altro quanto prima e se riusciranno bene te le farò vedere 😊😊
Splendida anche la tua copertina, ma per realizzarla serve una pazienza che io non ho più da tempo!Grazie sempre per la bellezza e la bontà che ci regali. Baci 💋
Monica

Anto ha detto...

Ciao Giuliana mi sembra proprio una ricetta super!! Non vedo l ora di dare questi cornetti con la pentola fornetto!!! Ciao a presto!! Appena li faccio li metto su ig! Anto

Ricamo a Doppio Filo ha detto...

Che meraviglia! Alla pentola fornetto mi hai già convertita, sto finendo grazie a te la mia prima coperta granny, tra poco sfornerò brioches profumate.... Grazie per aver condiviso i tuoi nuovi esperimenti!
Naty

Andrea Legranzini ha detto...

Ciao Giuliana,
coplimenti per il blog....e per questi meravigliosi cornetti!
A presto.

Andrea

Sopra La Torta ha detto...

meravigliosi!
con questa pentola fornetto non finisci mai di stupirmi!
brava e brava
ciao, germana

Jules ha detto...

Ciao, anziché il lievito di birra si può usare il lievito madre e se si, in che quantità?

Grazie e complimenti, bellissimo blog!

"di cuore" ha detto...

@jules

Eh sul lievito madre mi trovi impreparata 😅😳

Fiuliana

Chiara ha detto...

Ciao, che misura ha il fornetto che hai usato, e quanti ne vengono con queste dosi? Io ho un 28, se dimezzassi le dosi, dici che riuscirei a fare una cottura sola senza che ne avanzino? Grazie :)

"di cuore" ha detto...

@Chiara

la pentola è da 28 e vengono circa 12 cornetti!
Si certo dovrebbero starci :-)

Giuliana

© . | All rights reserved.
Blog Layout Created by pipdig