brioche alla ricotta super soffice










La brioche alla ricotta è un lievitato dolce super soffice adatto per la colazione e per la merenda. Grazie alla ricotta questa brioche ha una consistenza super soffice e profumatissima, la cottura poi nella  pentola fornetto ha fatto si che questa consistenza si esaltasse ancora di più se volete renderla super top cuocetela anche voi così :-)
La mollica di questa brioche alla ricotta è una nuvoletta impalpabile, davvero una gioia per il palato ma incredibilmente facile da fare!  Di solito quando si parla di lievitati il primo pensiero è la preoccupazione di non riuscire, di non avere le capacità per farlo, vi assicuro però che questo è un impasto semplicissimo dovrete solo mettere tutti gli ingredienti in una  ciotola e mescolare.  
Se preferite potete cuocere la brioche alla ricotta in forno a 170 gradi in forno statico.
Ricetta per pentola fornetto versilia da 24 cm.
Ricetta ispirata da questo post :-)











ingredienti


250 gr di farina manitoba
250 gr di farina 00
125 gr di ricotta
100 gr di zucchero semolato
2 uova
120 gr di latte
50 gr di burro freddo
10 gr di ldb
1 presa di sale
granelli di zucchero qb
vaniglia
zucchero a velo













  • Scaldate leggermente il latte e scioglieteci il lievito di birra.
  • Versate tutti gli ingredienti pesati in una ciotola dai bordi alti.
  • Grattugiate il burro freddo direttamente nella ciotola.
  • Sgusciate le uova nella ciotola e aggiungete anche il latte in cui avete sciolto il lievito di birra, aggiungete poi anche il sale e la vaniglia.
  • Con le fruste elettriche a spirale cominciate a lavorare il composto. Lasciate lavorare più che potete senza fretta. Quando l'impasto comincia ad amalgamarsi e a formare una palla rovesciatelo su di un piano da lavoro e continuate ad impastare a mano, se necessario infarinate leggermente. Noterete che l'impasto è di una sofficità incredibile ed è estremamente malleabile ma non appiccicoso, lavoratelo fino a renderlo omogeneo.












  • Formate una palla con l'impasto e disponetelo sul fondo di una ciotola leggermente infarinata, coprite con un foglio di pellicola a contatto e poi con uno strofinaccio e lasciatelo lievitare fino al raddoppio.











  • Imburrate abbondantemente la pentola fornetto versilia e successivamente infarinatela.
  • Infarinate leggermente il piano da lavoro e versati sopra l'impasto.
  • Sgonfiate delicatamente l'impasto e lavoratelo velocemente, formate un cilindro e successivamente dividetelo in 7 pezzetti.






  • Formate delle palline e disponetele nella pentola infarinata. Guardate il video di Paoletta per una corretta formazioni delle palline :-)
  • Lasciate lievitare fino al raddoppio meglio se coperto con l'apposito coperchio.










  • Quando l'impasto è raddoppiato di volume bagnate la superficie con del latte, aiutatevi con un pennello per alimenti per questo.
  • Disponete sulla sommità delle palline lievitate i granelli di zucchero.
  • Sistemate sul fuoco piccolo, quello del caffè, lo spargi fiamma e disponete sopra la pentola, controllate che sia tutto perfettamente centrato e accendete la fiamma al minimo. Chiudete con il coperchio e lasciate cuocere per circa un ora.











  • La brioche è cresciuta talmente tanto che ho dovuto coprirla con un cerchio di stagnola per evitare che si bruciasse e poter continuare la cottura.
  • Lasciate raffreddare la brioche alla ricotta nella pentola fornetto versilia prima di sformarla.
  • Servite con una spolverata di zucchero a velo.











Se non sapete cosa è la pentola fornetto versilia vi consiglio la lettura di QUESTO  post in cui rispondo a tutte le FAQ e vi spiego tanti trucchetti per una cottura ottimale!








Share:

10 commenti

Simo ha detto...

waowwwww che meraviglia Giuliana!
Buon pomeriggio

Michela ha detto...

Giuliana, questa brioche è stupenda! !
Ma quindi, io che non ho la pentola, posso tranquillamente mettere in forno?

"di cuore" ha detto...

@Simo grazie :-)

"di cuore" ha detto...

@Michela

grazie :-)
Si certo a 170 gradi!

Giuliana

Giulia Giacobelli ha detto...

WoW! e se volessi aggiungere dei pezzi di cioccolato? a che punto della lavorazione potrei aggiungerli?
Grazie

"di cuore" ha detto...

@Giulia

Dovresti aggiungerli prima della seconda lievitazione, quando sgonfi l'impasto aggiunge le gocce di cioccolato e lavori un po poi formi e metti a lievitare.

Giuliana

Melania ha detto...

Ciao Giuliana..ieri ho provato a farla! Premettendo che è stata la mia prima volta con il fornetto, la brioche si è bruciata alla base, inoltre è uscita scura e dura!! Hai consigli per la cottura?? Grazie :)

mataiana ha detto...

E' buonissima! E' stata apprezzata anche da chi solitamente non ama i lievitati dolci. Poco dolce, perfetta per essere accompagnata da un velo di marmellata a colazione, soffice e non unta. Dopo due giorni è ancora buona così, a freddo, ma riscaldata un attimo ritorna sofficissima!
Unico problema: è lievitata troppo, in cottura, e si è bruciacchiata la parte sopra, a contatto con il coperchio. Poco male, si toglie la parte bruciata e si mangia lo stesso. Però la prossima volta la faccio nel fornetto da 28!

Martina Santostefano ha detto...

ciao,ho provato questa ricetta ed e'riuscita benissimo.Volevo rifarla in versione salata e farcita.Come posso?

"di cuore" ha detto...

@Martina Santostefano

Ciao felicisima :-) semplicemente prova a togliere lo zucchero e aggiungi 5 o 6 gr di sale.

Giuliana

© . | All rights reserved.
Blog Layout Created by pipdig